fbpx skip to Main Content
Slider

Il crimine è uno specchio straordinario delle trasformazioni sociali

Alessandro Leogrande

search

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE

Un’attività strategica del Centro di documentazione consisterà nella creazione e gestione della biblioteca e dell’emeroteca raccogliendo, sistematizzando e rendendo fruibili le principali pubblicazioni sul tema della criminalità organizzata.

La creazione di questo servizio risponde alla necessità di soddisfare le esigenze informative, di studio e di ricerca espresse non solo da docenti, ricercatori, studenti, ma anche dalla cittadinanza in generale. Il Centro di Documentazione offrirà inoltre la possibilità di accedere gratuitmente a risorse informative diverse e di più immediata fruizione.

user

INCHIESTA E RICERCA

La struttura si pone inoltre come centro di elaborazione e produzione culturale e di inchiesta. Un obiettivo strategico per il Centro è quello di esercitare un costante monitoraggio dei fenomeni di  criminalità offrendo chiavi di lettura credibili del fenomeno sia dal punto di vista della sua evoluzione storica che delle sue tendenze attuali.

Verranno a questo proposito curati materiali documentali come dossier, rapporti, e quaderni. Inoltre a cadenza regolare cercheremo di divulgare le informazioni relative agli avvenimenti più rilevanti emersi nell’ultimo periodo.

info

ATTIVITÀ DI FORMAZIONE

Il Centro di documentazione proporrà alcuni interventi mirati di formazione per offrire elementi di conoscenza su questi temi in collaborazione con i soggetti interessati (scuole, Università, amministrazioni locali…).

L’obiettivo è quindi quello di fornire dei quadri conoscitivi adeguati per poter approfondire la realtà della criminalità organizzata che sempre più si sta evolvendo, perdendo la faccia più violenta ed entrando nei ranghi del potere decisionale della società. Per questo crediamo che una corretta formazione sia fondamentale sia per gli enti che per i cittadini.

Tra percezione e realtà: anche il Veneto è terra di mafia

Così come il Nordest negli anni ’80 non si era accorto di aver tenuto a battesimo la quarta mafia, quella di Felice Maniero, salvo risvegliarsi nel 1995 con le confessioni dell’ex boss della banda del Brenta che confessava centinaia di…

Politiche e mafie: il caso di Eraclea. E in primavera a Caorle si vota

È passato poco più di un mese dalla prima condanna di una figura politica per fatti di mafia in questa regione. Un fatto eclatante, passato un po’ in sordina e che merita invece una seria riflessione sul ruolo della politica…

Gli effetti degli appalti al “massimo ribasso” sul territorio

Sui lavori per i Mondiali 2021 di Cortina i nostri riflettori rimangono accesi. Dopo il dibattito del 16 dicembre, in cui il Prefetto di Belluno Adriana Cogode si è impegnata per nuove modalità di monitoraggio delle irregolarità lavorative, ecco l’intervento…

Appalti, mafie e sfruttamento. Nebbia sulla strada per le Olimpiadi di Cortina

Il caso della Garda srl, l’impresa colpita da interdittiva antimafia dalla Prefettura di Mantova nell’ambito dei lavori per i Mondiali di Cortina 2021 solleva alcune questioni che è utile analizzare. La ditta mantovana non compariva tra le ditte impegnate nei…

La formazione della camorra veneta: una tesi di laurea dell’Università di Napoli

“Le mafie tendono a giungere in luoghi dove sono già presenti pratiche scorrette anche al limite tra legale e illegale, in un ambiente pronto ad accoglierne gli esponenti malavitosi in virtù di possibili vantaggi. Come ormai è chiaro, la disponibilità…

Sfruttamento lavorativo, criminalità organizzata e attività di contrasto in Veneto

Il ruolo della criminalità organizzata nello sfruttamento lavorativo in agricoltura ha fatto nitidamente capolino in un solo caso negli ultimi anni: quello della cooperativa veronese New Labor gestita di fatto da Gaetano Pasetto assieme al commercialista crotonese Leonardo Villirillo, personaggio che…

Il fallimento dell’Osservatorio regionale antimafia

La relazione di fine mandato dell’Osservatorio per il contrasto alla criminalità organizzata certifica il sostanziale fallimento del lavoro di questo importante organo previsto dalla Legge regionale 48/12, la legge quadro veneta per il “contrasto alla criminalità organizzata”. Un fallimento importante…

Le elezioni regionali e le mafie

La politica e le mafie Il tema della mafia ha fatto timidamente capolino nella campagna elettorale per le elezioni regionali. Grazie alle ultime inchieste della magistratura, la rinnovata attenzione da parte dei mass media e una vivace attività associativa antimafia,…

Le mafie e la crisi in Veneto

Pensiamo che anche questa crisi, come altre, possa enfatizzare alcune dinamiche già presenti nel sistema sociale ed economico e questa caratteristica riguardi anche il ruolo della criminalità organizzata nell’economia legale, dal momento che, come sappiamo, i mafiosi non vivono in un…

Eventi recenti

Il crimine ha a che fare con la produzione di denaro, con la sua accumulazione e la sua redistribuzione. Ha a che fare con i rapporti di potere insiti nelle società che attraversa, con i palazzi del potere politico, con i consigli di amministrazione delle multinazionali…

Alessandro Leogrande

Progetto di:
In collaborazione con
Back To Top